Campi di grano

L'ANTICA FESTA DEL GRANO A PATTI

La Sicilia è da sempre terra del grano. Ma negli anni la diffusione e la coltivazione del grano è stata snaturata, a causa di varietà geneticamente modificate e strumenti poco idonei al raccolto e alla lavorazione. Il nostro desiderio è quello di ritrovare la tradizione del grano, ridando importanza a queste coltivazioni. Per questo abbiamo deciso di coltivare l’antica varietà siciliana di frumento duro chiamata tumminìa. Ogni anno, al momento della mietitura, apriamo le porte della nostra azienda ai visitatori desiderosi di conoscere questa antica varietà.

La celebrazione della mietitura

Ecco che nasce la Festa del Grano: ogni anno, in data 8 luglio, La Porticella invita i visitatori ad assistere e partecipare alla mietitura del grano nella sua azienda agricola. Si inizia con i canti dei contadini, tra le spighe di grano, e poi si procede alla mietitura, sia usando la trebbiatrice che tagliando il frumento a mano. Quest'ultimo viene poi fatto calpestare dall'asino, in modo da sgranarlo. Una giornata tra musica, natura e antiche tradizioni dell'agricoltura siciliana. 

I mulini

Durante la Festa del Grano modernità e tradizione si incontrano, per poter innovare le strategie di produzione senza cancellare la cultura e soprattutto senza danneggiare il prodotto. Durante la festa è possibile anche vedere la rivisitazione dell’antica mietitura a mano e la macinazione in una nuova tipologia di mulino a pietra, che riesce a mantenere intatte le proprietà nutrizionali del grano.

Partecipate alla Festa del Grano!

Share by: